NEWS

Stanley Tucci: Searching for Italy

Un alleato inaspettato si unisce alla promozione della Destinazione Italia. Unitevi a noi su Instagram con gli hashtag #keepsearchingforitaly e #stanleycomeback!

Proprio in questi giorni in cui diventa sempre più difficile trovare nuovi spunti per la promozione della Destinazione verso l’estero, l’Italia ha scoperto un alleato inaspettato: parliamo della serie CNN Original “Stanley Tucci: Searching for Italy”, in cui il celeberrimo attore americano di origine calabrese viaggia alla scoperta del cibo italiano, mettendo contestualmente in mostra quanto di più bello ha da offrire la Destinazione Italia.

Ognuna delle puntate in programma (7 nella prima serie, 20 previste in totale, una per regione) tratta di una Destinazione specifica e delle eccellenze enogastromiche legate al territorio, in cui l’attore viene spesso accompagnato da istrioniche e telegeniche Superstar del settore, come Luca Bottura per l’Emilia-Romagna o Fabio Picchi per la Toscana.

La prima stagione ha esordito un paio di settimane fa con una puntata dedicata a Napoli e alla Costiera Amalfitana e ha subito ottenuto un successo clamoroso di critica e pubblico cavalcando l’appeal quasi mitologico e sacrale di cui l’Italia gode agli occhi del pubblico nordamericano.

In più, la serie è stata girata nell’estate scorsa, permettendo di mostrare al pubblico un momento storico ideale, ovvero quello in cui in Italia gran parte delle restrizioni in materia di sicurezza erano state allentate: distribuirlo in un momento come quello attuale conferisce alla serie una connotazione quasi da sogno agli occhi dei quei “turisti affacciati alla finestra” che non vedono l’ora di tornare a viaggiare e a lasciarsi sorprendere da esperienze uniche ed emozionanti.

Il fatto che un colosso televisivo mondiale come la CNN abbia puntato sull’Italia per far sognare le persone in un periodo di piena pandemia è francamente il massimo e ci dà l’ennesima riconferma -semmai ce ne fosse bisogno- di quale inestimabile ricchezza possiede il “prodotto” che abbiamo tra le mani.

Immaginiamo l’obiezione legata al carattere smarcatamente Leisure della serie. Oltre a ricordare il vecchio (ma sempre efficace) assioma promozionale “purché se ne parli”, vi invitiamo a un’ulteriore riflessione: anche il CEO del più importante buyer statunitense è un turista; anche lui se ne sta con la sua copertina sul divano sognando di trovarsi accanto a Stanley Tucci in un’osteria in un antico vicolo di una città italiana sciogliendosi -come un buon Parma nella sua bocca- nel più classico degli “Amaaayzing!”.

L’abbiamo già detto ma lo ripetiamo: la pandemia di fatto impone di rimodulare i paradigmi promozionali del MICE anche in una logica di contaminazione con altri settori del turismo come Leisure e Wedding che, per caratteristiche implicite di sicurezza, saranno probabilmente quelli che guideranno la ripartenza del turismo in Italia.

Per questo motivo, nei prossimi giorni lanceremo sul nostro canale Instagram una campagna iconografica a compendio di “Searching for Italy” in cui, anche grazie al supporto delle Destinazioni a noi associate, mostreremo tutte quelle iconiche bellezze delle singole Destinazioni che non hanno trovato posto nel minutaggio dedicato a ogni singola puntata. Si tratta di un invito che ovviamente estendiamo a tutti gli utenti di Instagram: pubblicate le più belle foto che raccontino la magia del posto in cui vivete e che “grondino italianità”, utilizzando come hashtag, oltre all’ ufficiale #searchingforitaly, #keepsearchingforitaly e #stanleycomeback.

Tucci, nel presentare la serie ci racconta di essere “Here to discover why this place is home to the gastronomic superstars of the nation’s food and how an obsession with perfection drives its producers”; ecco, è tempo di ricordare al mondo come questa tendenza alla perfezione non sia una prerogativa esclusiva delle nostre eccellenze enogastronomiche, bensì marchio di fabbrica di tutta la MICE Industry italiana, rendendo di fatto il Belpaese una meta senza eguali per il Business Travel.

Invia un RFP!