NEWS

Parallel Session è la rubrica CBItalia che si affianca alla consueta voce istituzionale che ogni mese vi racconta le ultime news e attività che gravitano intorno a CBItalia, ai suoi Soci e al MICE italiano in generale. Una rubrica i cui contenuti saranno curati ogni volta da un membro diverso del nostro staff che tratterà di argomenti specifici, legati alle proprie aree di expertise, con l’obiettivo di fornirvi nuove, diverse prospettive sul nostro amato settore.

Avete presente il film “Ricomincio da capo”? (Groundhog Day). Nel film, Bill Murray rimane intrappolato in un circolo temporale: ogni mattina viene svegliato dalla radio che trasmette sempre lo stesso brano musicale e da allora la giornata trascorre inesorabilmente allo stesso modo della precedente.

Facciamo che invece di essere un giorno, a ripetersi, sia un anno… Suona familiare?

Perché forte è la tentazione di pensare che, a un anno di distanza, siamo di nuovo alle prese con un ben noto dualismo: da una parte la preoccupazione per un settore che ancora una volta viene frustrato dalla pandemia; dall’altra, un’eroica determinazione a ripartire, certi che professionalità e spirito di adattamento siano gli ingredienti giusti per poter superare definitivamente questo momento di impasse.

E quindi – direte voi – da dove partiamo?”

Partiamo, come sempre, dalle certezze.

Partiamo da Italy at Hand 2021, che con la sua edizione di Milano ha confermato di essere un punto di riferimento per l’industria.

Con l’evento dello scorso dicembre abbiamo dimostrato che la risposta più efficace da parte dell’Italia è stata quella di fare squadra; una squadra vincente che insieme a noi ha visto ENIT, la città di Milano e molti altri partner determinati e determinanti.

Italy at Hand è stata anche un’ulteriore dimostrazione della grande determinazione della clientela internazionale a non rinunciare all’Italia come destinazione privilegiata per i loro eventi, e aver avuto 45 buyer presenti in un periodo del genere ne è stata una lampante conferma. Grande soddisfazione, poi, quella di vedere concretizzarsi opportunità di meeting, viaggi incentive e congressi a seguito degli incontri avvenuti a Milano.

Italy at Hand è stato un successo. E il merito è soprattutto della tenacia e determinazione mostrate da tutte le parti coinvolte.

Proseguiamo e rilanciamo con il primo appuntamento di Italian Knowledge Leader, vera e propria rivoluzione nel modo in cui la destinazione Italia e le singole città e regioni si promuovono, si sviluppano e misurano le proprie performance nel segmento dei congressi internazionali.

Durante l’evento di lancio del progetto, a novembre 2021, abbiamo presentato i dati della nostra ricerca sul Capitale Intellettuale Italiano e istituito l’Italian Knowledge Leaders Club: gli ambasciatori della conoscenza italiana nel mondo (e nostri punti di riferimento per l’acquisizione di congressi) saranno così al centro delle nostre strategie di promozione che avranno come obiettivo primario quello di accrescere e rafforzare la presenza internazionale della nostra comunità scientifica, accademica e imprenditoriale. Un lavoro, quest’ultimo, che non può prescindere dal coinvolgimento attivo dei convention bureau locali, ossia il terminale operativo dei processi innescati dagli Italian Knowledge Leaders.

L’altra grande certezza rimane il segmento Wedding.

Nonostante lo stop forzato di questi anni è evidente come quello dei matrimoni sia un settore ormai maturo, nonché strumento estremamente efficace per consolidare la reputazione di ogni destinazione che si rispetti.

Attraverso la nostra divisione Italy for Wedding, continueremo ad essere impegnati affinché destinazioni e operatori possano essere sempre più riconoscibili anche in questo settore… Ma, del resto, queste attività avete già avuto modo di vederle e apprezzarle di prima mano. A questo punto vi starete domandando: “What’s next”? Iniziamo a internazionalizzare! Prevediamo la nostra presenza a una serie di eventi internazionali, durante i quali avremo modo di mettere in mostra quanto di meglio hanno da offrire i soci del Wedding Club di Italy for Weddings.

Ormai si sa, la “condanna” -sebbene preferisca interpretarla come un grande privilegio- a cui è costretto un Convention Bureau è, anno dopo anno, quella di rilanciare la propria attività, fare in modo che i propri Soci, e in generale tutte le aziende del settore, possano rendersi, con noi, protagonisti di soluzioni nuove e innovative… E la promessa che vi faccio è che anche quest’anno sarà così.

Invia un RFP!