NEWS

Italian Destinations’ Retreat

Quattro tavole rotonde digitali, riservate alle Destinazioni, pensate per confrontarsi sulla situazione attuale e condividere le proprie esperienze in un ottica di rilancio e ripartenza.

Uno degli effetti della pandemia è stato quello di costringere tutti gli operatori del MICE italiano a rimodulare la propria offerta e la propria programmazione.

Si sono immediatamente presentate nuove sfide da superare per quanto riguarda la programmazione delle iniziative 2021. Tra le tante: come garantire un confronto propositivo e utile per le Destinazioni in un’ottica di rilancio?

Mai come in questo momento di attesa si è avvertita la necessità di riunirsi a un tavolo di lavoro (virtuale) che garantisse a tutti i Convention Bureau e DMO italiani un’occasione di confronto fertile da cui poter trarre spunti e riflessioni che potessero essere utili nell’affrontare un anno che si preannuncia essere di non facile interpretazione.

Per questo, il 5 febbraio 2021 è iniziata la settima edizione degli Italian Destinations’ Retreat, organizzati congiuntamente da CBItalia e Federcongressi&eventi, con la prima delle quattro tavole rotonde virtuali dedicate, appunto, alle destinazioni: veri nodi cruciali del MICE italiano che rivestiranno un ruolo chiave nella ripartenza del settore; una ripartenza che non può che avvenire anche grazie al favorire l’attivazione di sinergie comuni.

Lo strumento lo avevamo già, solo che non ci aspettavamo una risposta tanto entusiasta in termini di adesione e propositività, specialmente in un momento come questo in cui la saturazione verso gli eventi virtuali comincia a superare i livelli di guardia. Tuttavia, siamo stati piacevolmente sorpresi e smentiti, assistendo alla partecipazione pressoché totale della filiera delle Destinazioni italiane (con anche molte realtà non associate presenti all’evento) che si è presentata unita e compatta, spinta da un obiettivo comune.

Dopo aver affrontato, nella prima edizione di febbraio, temi come la gestione del budget 2021 e la programmazione del rilancio, nel secondo dei quattro confronti virtuali (in programma domani) andremo ad analizzare il nuovo volto di quello che con molta probabilità sarà il primo mercato con cui sarà possibile tornare a fare business in maniera concreta una volta sancita la riapertura del settore, ovvero quello nazionale, con un focus particolare sul segmento luxury e sui business traveller.

Nei restanti due appuntamenti invece, ci soffermeremo su come cambia il linguaggio della Comunicazione al tempo del Covid e del Progetto Ambassador… Continuate a seguirci per conoscere le nuove date!

Invia un RFP!