NEWS

Italy at Hand 2021 – Milano

L’Italia del MICE si scopre più unita che mai: tutti i numeri che hanno reso la terza edizione la più memorabile di sempre

C’era tanta voglia di tornare a incontrarsi in presenza dopo un 2021 migliore del suo predecessore, ma comunque ancora complicato; di tornare a promuoversi e a fare networking verso i mercati esteri non disdegnando attività di puro intrattenimento e divertimento… E infatti le aspettative non sono state disattese!

Italy at Hand, l’evento b2b MICE firmato Convention Bureau Italia ed ENIT – Agenzia Nazionale Turismo, volto a promuovere l’offerta congressuale italiana nel turismo internazionale, si è concluso con un successo: ben 1156 gli appuntamenti di business effettuati tra buyer internazionali e top supplier nazionali MICE, con tanti ospiti d’eccezione e ben 13 partner coinvolti che hanno contribuito al successo dell’evento, organizzato in totale sicurezza giusto in tempo prima che Omicron iniziasse a imperversare nel periodo natalizio.

Durante la tre giorni dedicata al business e ad attività informali e coinvolgenti ispirate da una tradizione e da un immaginario collettivo tipicamente italiani, 46 buyer provenienti da 18 differenti paesi europei, hanno incontrato 35 operatori MICE qualificati, tra cui le principali destinazioni italiane, centri congressi, numerosi alberghi e catene alberghiere nazionali, top agency e PCO.

“Dato il periodo che stiamo vivendo, lasciateci dire che il successo di questa edizione vale il doppio” – commenta Carlotta Ferrari, Presidente Convention Bureau Italia – “Sono estremamente orgogliosa dei risultati che ha ottenuto questa terza edizione di Italy at Hand, proprio per circostanze particolari che ben conosciamo e che ne hanno reso l’organizzazione esponenzialmente più complessa. Penso che abbiamo dimostrato ancora una volta all’Italia e all’Europa del MICE di essere il punto di riferimento, insieme a ENIT, della promozione del turismo congressuale in Italia, ma soprattutto la passione che sta dietro al lavoro che svolgiamo quotidianamente, dal management ai collaboratori. Benissimo parlare di ibrido, di virtuale; ma dopo un evento del genere è lampante come il senso di connessione autentica e, conseguentemente, il business che comporta la partecipazione a un evento b2b onsite sia impareggiabile” – conclude Carlotta.

Vincente è stata la collaborazione sinergica con YesMilano Convention Bureau e con AIM Group International per l’individuazione di partner strategici locali, che ha permesso di aprire le porte di alcune tra le location più esclusive della città: Palazzo Serbelloni, sede storica e dalla bellezza senza tempo in cui si sono tenuti i business meetingslo Starhotels Rosa Grand – Starhotels Collezione che ha ospitato la opening night; Villa Necchi Campiglio, proprietà FAI e custode di strepitosi capolavori d’arte, nel cui glass house si è tenuta l’elegante e sobria cena di gala di venerdì 17 dicembre; e ai vari luoghi di Milano in cui si sono svolte le 4 attività interattive di networking tra buyer e supplier.

Oltre che grazie alla collaborazione sinergica tra CBItalia ed ENIT, l’evento è stato un successo anche grazie ai 13 partner strategici nazionali ed internazionali coinvolti: YesMilano Convention Bureau, Host Destination che ha fatto sfoggio del suo DNA europeo e di città degli eventi per eccellenza; AIM Group International, Creative Partner che ha garantito un’organizzazione ineccepibile; Gruppo UNA, NH Hotel Group e Starhotels, Industry Partners che hanno messo a disposizione degli ospiti le loro proprietà meneghine più esclusive e affascinanti; Service Vill che ha messo in campo la propria flotta per collegare i partecipanti tra le varie sedi con cortesia ed efficienza; BeAcademy per aver messo a disposizione dello staff ben 5 ‘masterine’, ovvero le studentesse del master dedicato agli aspiranti operatori MICE; e ai Media Partner internazionali C&IT – Conference & Incentive Travel, CIM – Conference & Incentive Management, CMW Conference & Meetings World, Meeting e Congressi, MICE & Tourism Around the World e TW- Tagungswirtschaft per la copertura mediatica garantita fin dal primo annuncio dell’evento a luglio.

Appuntamento, dunque, a Italy at Hand 2022, con l’obiettivo di continuare a tenere alto lo standard qualitativo fissato dalle prime tre edizioni dell’evento.

Quale destinazione ospiterà Italy at Hand 2022? Seguite gli account Facebook e Instagram per essere i primi a saperlo!

Invia un RFP!