NEWS

A Chat in the Box: it’s Associations time!

In questa tripla release facciamo il punto con le principali associazioni della Meeting Industry mondiale: MPI, SITE e ADMEI.

Dopo la chat con Joe Pine, nei tre nuovi episodi di A Chat in the Box torniamo momentaneamente a trattare argomenti più legati al MICE, andando proprio a intervistare i Presidenti di quelle tre principali associazioni internazionali che l’acronimo MICE, di fatto, lo compongono: parliamo di MPI – Meeting Professionals International; SITE – Society for Incentive Travel Excellence e ADMEI – Association of Destination Management Executives International.

Per MPI, la più grande associazione del settore, abbiamo intervistato il President & CEO Paul Van Deventer insieme ad Antonio Ducceschi, membro del Global Board of Trustees della MPI Foundation, con cui siamo andati a ripercorrere quel “rollercoaster” di positività e depressione che è stato uno stato d’animo caratteristico e comune a tutti gli Event Professionals di tutto il mondo durante la pandemia. Non solo: in un mondo post-covid in cui la CSR è sempre più importante, come fare a renderla fonte di profitto e non semplicemente un costo o un ostacolo organizzativo? E ancora: anche il modello ibrido verrà sdoganato e rientrerà nel ‘New Normal’?

Con Aoife Delaney, President di SITE abbiamo invece approfondito il concetto di Build Back Better, vero e proprio Mantra che la principale associazione internazionale che raggruppa gli operatori che ruotano intorno ai programmi incentive, ha fatto proprio nell’ideologia della ripartenza in un mondo diventato ormai così diverso da come lo conoscevamo. Inoltre, siamo andati ad analizzare le due principali scuole di pensiero con cui i soci SITE hanno affrontato la programmazione di incentive (probabilmente tra le attività più legate a fisicità e presenza e dunque tra le più danneggiate) durante la pandemia: non arrendersi e non rinunciare a nessun costo a organizzare incentive abbracciando il digitale oppure restare in standby in attesa di tempi migliori? A prescindere dalla scelta effettuata comunque il mondo degli incentive è destinato a cambiare… Ma in che modo? Quale sarà il più grande cambiamento? 

Infine con Lorenzo Pignatti, fresco di Presidenza di ADMEI, la principale associazione internazionale che raduna Destination Management Companies da tutto il mondo, abbiamo fatto il punto della situazione e analizzato le nuove sfide e le prospettive future di quel segmento del MICE che è stato sicuramente il più colpito dalla pandemia insieme agli incentive. Abbiamo visto come però non tutto il male venga per nuocere e come la pandemia abbia comunque costretto tutti gli operatori ad attivare nuove partnership, ad adottare nuovi modi di pensare e nuove strategie di business. Inoltre, da sempre resilienza, pensiero innovativo e creatività sono stati da sempre il valore aggiunto delle DMC. Quale sarà in un mondo post-covid il nuovo valore aggiunto delle DMC?

Invia un RFP!